…le giornate di merda…

Le giornate di merda esistono, a prescindere; sono una legge. Certo, a volte le rifiuti e le combatti, a volte ti rassegni e ci convivi….ci spalmi sopra un sorriso più o meno convinto che tanto nessuno coglie le sfumature……..e magari riesci a darla a bere pure a te stesso…solo per un po’….solo fino a domani….anestetizzare il dolore con piccoli piaceri, (fumo, cibo, fare “qualcosa per me”), va tutto molto bene, se non è solo una scusa per sfuggire a se stessi, per mettersi a tacere, per non affrontare la realtà, il dolore, le speranze infrante……
Ma i giorni si susseguono e penso che 2 anni fa a quest’ora rinunciavo a una vita che non  meritava di vivere in tanta  squallida freddezza, cattiveria, malignità ed egoismo, ben nascosti sotto a tutta questa dorata falsità….questo doveva “cambiare le cose”…..non è cambiato niente, non è servito a niente…sono ancora qui….silenzio e falsi sorrisi…arranco e mi svuoto, strada facendo, rinuncio ai sogni, alle speranze, al futuro, alla vita stessa……sempre sorridendo, s’intende……
Oggi mi pesa portare un vestito colorato, sorridere, mi pesa parlare, mi pesa dire che va tutto bene, che non è niente….mi pesa tutta questa inutile zavorra…cammino tra gli alberi e non riesco a liberarmi, nemmeno qui, nemmeno nel silenzio, nemmeno nel vento e nel profumo di erba….l’angoscia mi pesa addosso e non riesco a scrollarmela….mi costringe a vedere che in realtà sto grattando il fondo, che non ci sono scuse….
In questa giornata di merda ritrovo fiato solo nella tua presenza, nei tuoi  gesti, nei  tuoi sguardi, nella semplicità delle tue parole, nel silenzio complice del nostro desiderio, ritrovo il sorriso (quello vero, che mi fa sorridere gli occhi, passando dal cuore!), nel tuo sorriso, nei tuoi sms  di dolci provocazioni, nello stupore di sentirmi sempre più tua e di riuscire a sentire il tuo desiderio come sento il mio……ritrovo pace nel tuo respiro, nel tuo profumo, nel calore del tuo corpo, nel condividere la gioia semplice di stendersi su un prato per riprendersi da tutto questo incredibile momento…..
No, me la sono posta spesso la domanda, ma non riesco a vederti come l’ennesima finta via di fuga, come l’ennesimo “antidolorifico” momentaneo…….sei una persona vera con la quale non riesco a far altro che essere me stessa, vera…..ecco perchè con te “respiro”, perchè anche se non ti spiego niente, nemmeno mi nascondo….e perchè nemmeno tu lo fai…….ecco perchè sei il mio Socio e non il mio salvagente al quale agrapparmi quando sono disperata……nix…..affondare con stile, come l’orchestra del Titanic!!!!
Buona notte Socio….smack!!
 
 .
 
…le giornate di merda…ultima modifica: 2008-08-08T01:06:31+02:00da bimbusparadise
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento